Detox: gli orari del corpo

Detox: gli orari del corpo
Molti di noi conoscono l’adagio “colazione da re, pranzo da principe e cena da povero”, ebbene, nell’igienismo si consiglia di seguire un diverso ciclo per il corpo e permettere di completare la fase di eliminazione e rigenerazione notturna/mattutina iniziando la giornata con acqua o con frutta fresca.

Meglio ancora sarebbe proseguire il digiuno notturno fino a pranzo in modo da permettere al corpo di rigenerarsi.

Chi ha ragione? Non ho la risposta, ma ho provato su di me e preferisco mantenere una colazione molto leggera a base di acqua, succhi o frullati di frutta.

Il nostro corpo segue nell’arco delle 24 ore 3 cicli di 8 ore ciascuno:

dalle 4 (alba) alle 12 il corpo è in fase di eliminazione, momento in cui per aiutare il corpo dobbiamo consumare acqua, frutta e succhi naturali. Ottimo momento per l’attività fisica.

dalle 12 alle 20 (tramonto) è in fare di assimilazione: si nutre e assimila. Ottimo momento per l’apprendimento. Assume il cibo e lo scompone in nutrimento e scorie

dalle 20 alle 4 è in fase di digiuno fisiologico: si attiva il sistema di rigenerazione e usa i nutrienti per riparare le cellule.
Durante un periodo di detox cerchiamo di aiutare il corpo a svolgere al meglio le sue funzioni, in particolare la fase di eliminazione.
E’ importante dunque cercare di rispettare gli orari, consumare pasti leggeri e cercare di ridurre le fonti “inquinanti” sia alimentari sia ambientali: cerchiamo di ridurre lo stress, di passare più tempo nella natura, di svolgere regolare attività fisica e di dormire adeguatamente.

Dal punto di vista alimentare il primo alimento che ci potrà aiutare a eliminare le tossine accumulate è l’acqua, beviamone grandi quantità! Cerchiamo invece di ridurre il consumo di cibi intossicanti o complessi da digerire (carne e pesce, latte e derivati, uova, zucchero (bianco e di canna), alcool e droghe, stimolanti: caffè, the, zucchero, bibite, merendine, cibi confezionati, fritti, cibi molto conditi, glutine, ecc.).

Per alleggerire la digestione si possono seguire le regole delle combinazioni alimentari:
Frutta sempre da sola, mai a fine pasto, possibilmente dello stesso tipo (acida-semiacida-dolce)
Evitare associazioni di più tipologie di proteine, di cereali e proteine, di proteine e frutta, di carboidrati  e frutta.

Le migliori associazioni sono: verdure e proteine, amidacei e verdure.
Pomodori, peperoni, zucche, cetriolo, zucchine, gombo, melanzane sono frutt’ortaggi, e in fase di digestione si comportano spesso come un frutto e non come un ortaggio.
I tempi di digestione si allungano molto per cibi elaborati, per avere una idea ecco uno schema di tempi digestivi medi:

PROTEINE 4 ORE
AMIDI 2-3 ORE
VEGETALI NON AMIDACEI 2-3 ORE
FRUTTI – VEGETALI 2-3 ORE
MELONI 15 MINUTI
FRUTTA ACIDA 1-1,5 ORE
FRUTTA ACIDULA 1,5-2 ORE
FRUTTA DOLCE 3-4 ORE

Altre pratiche consigliate nel detox:
Oil pulling: da farsi con 1 cucchiaio di olio di sesamo o di cocco o di girasole premuti a freddo. Tenere in bocca per 15 minuti e poi sputare, approfondimenti del metodo
Lavaggi intestinali: ci sono molte differenti pratiche legate ai lavaggi intestinali e all’idro-colon terapia, pratiche adatte a ripulire un tratto o tutto il nostro intestino. Mentre l’enteroclisma si può fare facilmente a casa la terapia dell’idro-colon va fatta assolutamente sempre con un professionista.
Ulteriori dettagli