Pulizie “interne” dall’alto: depurazione con acqua e sale

Pulizie “interne” dall’alto: depurazione con acqua e sale

Dopo aver scoperto i benefici dei lavaggi intestinali attraverso idrocolon terapia o con enteroclismi domestici ho conosciuto un modo diverso di fare le pulizie interne: la depurazione con acqua e sale.

Me ne parlò qualche anno fa una amica che pratica Yoga da molti anni, associando questa pratica appunto con movimenti specifici adatti a far muovere l’acqua in modo corretto dall’alto verso il basso.

Successivamente mi capitò tra le mani un libro di accompagnamento al DVD di Sergio Chiesa sul metodo Kousmine. Dopo molte ricette era descritta questa depurazione con acqua e sale.

Poi molte altre fonti mi hanno stuzzicata a provare,

Non è necessario fare movimenti particolari, ma solo evitare di stare fermi e, ovviamente, essere vicini ad un bagno per le 2/3 ore in cui si beve l’acqua salata.

Come prepararla:
per ogni litro di acqua (io ne preparo 4) usare un cucchiaino di sale marino integrale. Mettere in una pentola e portare a bollore, Far raffreddare quanto basta per poterlo bere e berne una prima tazza.
Normalmente dopo poco si inizia ad evacuare e si può continuare il ciclo fino a quando uscirà solo acqua.

Nota importante:
per seguire queste pratiche è opportuno essere in buona salute, in caso contrario prima di procedere consultare un medico

Fonti:
Metodo Kousmine
Luciano Gianazza